fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
ESCLUSIVO - Orologi d'autore - La "Revolution" del riminese Michele Mengoli
Giovedì, Ottobre 02, 2014
   
Carattere
Banner

ESCLUSIVO - Orologi d'autore - La "Revolution" del riminese Michele Mengoli

Il suo nome potrebbe trarre in inganno, ma “Revolution” non affronta temi politici, bensì esplora con metodo innovativo – o rivoluzionario, per l’appunto – l’orologeria meccanica di alta gamma, oltre ad ogni ambito emozionale, spaziando dai viaggi indimenticabili all’abbigliamento su misura, dall’arte contemporanea alle più disparate forme di collezionismo. In tale ambito, “Revolution”, con 11 pubblicazioni trimestrali, è da tempo considerato il magazine di riferimento a livello internazionale.

L’edizione italiana, “Revolution – Orologi ed emozioni”, vede un riminese nel prestigioso ruolo di direttore responsabile. Si tratta del 40enne Michele Mengoli, che in precedenza ha avuto una collaborazione quinquennale con “Il Sole 24 Ore”. «Non scriviamo di beni di lusso, di status, ma di assoluta eccellenza tecnica e artistica – dice – e della forte emozione che questa suscita negli appassionati».

Ogni numero offre anteprime in esclusiva, frutto del lavoro del network internazionale e della redazione italiana, come nel caso dell’Urwerk King Cobra, con Michele Mengoli che ha intervistato in esclusiva mondiale il maestro orologiaio Felix Baumgartner, fondatore della casa Urwerk, sui segreti e sulle difficoltà realizzative del King Cobra, un orologio meccanico stratosferico e concettualmente geniale che ha richiesto più di tre anni di sviluppo e altri tre anni per la produzione (e che costa 200 mila euro). «Il King Cobra – spiega  – mostra, attraverso due cilindri mossi meccanicamente da leve e ruotismi, una lettura lineare di ore e minuti e, in assoluta mondiale, una doppia lettura, lineare e digitale, dei secondi».

Ma da buon romagnolo, un occhio di riguardo Mengoli lo rivolge altresì alle eccellenze della sua terra: «Nelle ultime pubblicazioni – conferma – è stato un grande piacere realizzare un articolo di 16 pagine sul riminese Ascanio Rodorigo, il geniale patron della Vyrus, la moto artigianale più prestazionale al mondo, con un servizio fotografico sulla spiaggia di casa nostra».



QuiTG Economia

Sondaggio

Rimini è ancora la Capitale europea del Turismo?

Iscriviti alla nostra mailing list




Banner
Banner

 

 

CSS Valido!

bnr_trib

Direttore Resposabile Marco Valeriani

Credits-Webmaster

SiteMap