fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
> Battesimo per la Fondazione San Marino 2020
Sabato, Dicembre 20, 2014
   
Carattere
Banner

Battesimo per la Fondazione San Marino 2020

“Se non sappiamo reinventarci rischiamo di non poter sopravvivere al cambiamento attorno a noi”. A dirlo è Marco Di Nubila, professione ingegnere, uno degli 11 soci della neonata Fondazione San Marino 2020, presentata ieri al centro congressi Ixò di Dogana. Giovani professionisti con grinta da vendere e voglia di dire la loro, indipendenti, ma animati da un forte messaggio di unità, convergenza e responsabilità comune. Come data simbolica si sono dati il 2020, è questo il loro orizzonte stringente. La loro è una fondazione privata senza scopo di lucro che – spiega il presidente Antonio Valentini – “nasce per una visione nuova del Paese”. In tasca, 10 progetti per cambiare rotta e per non lasciarsi sconfiggere dalla corrente e arrivare alla visione di ciò che vorrebbero che San Marino fosse, appunto, fra 10 anni. Cogliere la sfida di un mondo che cambia, superare il “pericoloso e irreversibile declino economico-finanziario” in cui sta versando il Paese per impegnarsi ad acquisire nuove capacità strategiche per lo sviluppo di un modello economico alternativo, per aprire dibattiti e discussioni che sollecitino ad intraprendere scelte di campo anche drastiche nella direzione del cambiamento. Un contributo in più al servizio del Paese, coinvolgendo le istituzioni e i vari attori della società civile. Una voce tra le tante, la loro - come simboleggiato dal’’unico elemento colorato nella rosa di ali del logo della Fondazione - per chi dovrà prendere decisioni in tal senso. “Il nostro è un cambio di stile – spiega Claudia Mularoni una delle fondatrici – con nessuna vena polemica su ciò che è stato fatto o si sarebbe potuto fare nel nostro Paese e non è stato fatto. Quello che vogliamo per il prossimo decennio è mettere in campo idee sostenibili in uno sforzo di crescita e di innovazione”.
Il primo dei 10 progetti concreti che la Fondazione si prepara a mettere in campo il prossimo 21 aprile, è un evento aperto alla cittadinanza che avrà come tema  lo sviluppo e l’autonomia energetici e l’applicabilità di questo modello a San Marino, anche in termini di sostenibilità economica e normativa.

QuiTG Economia

Sondaggio

Rimini è ancora la Capitale europea del Turismo?

Banner
Banner

 

 

CSS Valido!

bnr_trib

Direttore Resposabile Marco Valeriani

Credits-Webmaster

SiteMap