fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Autonomia energetica per San Marino
Domenica, Agosto 31, 2014
   
Carattere
Banner

Autonomia energetica per San Marino

La Fondazione San Marino 2020 ha realizzato il 21 aprile scorso il primo evento di approfondimento avente ad oggetto l’identificazione di un possibile percorso per un futuro prossimo di autonomia energetica per la Repubblica di San Marino.

Il format  con cui la Fondazione intende affrontare ogni singolo approfondimento tematico pianificato prevede un primo  momento di approfondimento tecnico e confronto tra i relatori internazionali coinvolti e gli attori fondamentali aventi competenza sullo specifico tema nel contesto della Repubblica di San Marino, un incontro a porte chiuse nel cui contesto sia possibile il confronto tra le nuove frontiere di sviluppo in applicazione in ambito internazionale e le applicabilità su San Marino partendo da analisi franca ed efficace sullo stato dell’arte vigente in Repubblica fino ad una rapida valutazione di opportunità concrete di applicabilità dei nuovi modelli e relativi impatti.

A tale incontro hanno partecipato referenti della Segreteria di Stato per il Territorio e Ambiente e della Segreteria di Stato  per i Rapporti con l’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici; il Direttore Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici; Rappresentati di tutte le forze politiche sammarinesi. I relatori scelti dalla Fondazione San Marino 2020 per approfondire il tema Energie rinnovabili, dall’integrazione delle tecnologie disponibili alla conservazione dell’energia, passi concreti verso l’autonomia energetica sono stati

  • Luca Barberis – Gestore di Servizi Energetici – GSE S.p.A., Divisione Operativa – Direzione Commerciale e Attività Regolatorie;
  • Pierre Villeneuve – Fondatore e Presidente ENERGIZ INTERNATIONAL Inc., società specializzata in tecnologie innovative nel campo delle energie pulite e partecipata da ERI Worldwide Organisation – USA.

A seguire è stato realizzato il momento pubblico avente a titolo:

Energia sovrana: possibili scenari per lo sviluppo dell’autonomia energetica di San Marino

Il confronto originato dall’incontro è stato di estremo interesse: partendo da una fotografia dello stato attuale della  Repubblica che ha tenuto conto del costo annuale in capo allo Stato per smaltimento rifiuti ed acquisto energia, confermando l’attuale stato di totale dipendenza dall’Italia su entrambi i fronti, si è  passati all’analisi delle possibili soluzioni che, tenendo conto delle tecnologie più avanzate disponibili, rendano possibile, grazie alla loro integrazione, prevedere un percorso che in 2/3 anni renda San Marino autonomo sotto il profilo energetico e della gestione dei rifiuti. Il tutto a fronte di investimenti assolutamente sostenibili e che si concilino con la riconversione dei costi ad oggi sostenuti verso l’Italia a favore di iniziative interne al territorio.

E’ stata sottolineata la necessità di conciliare queste azioni con una importante politica volta al risparmio energetico e con una azione di sensibilizzazione e diffusione di una nuova consapevolezza e responsabilità verso la società civile sammarinese.

La praticabilità di questo importante e strategico percorso per il Paese induce la Fondazione San Marino 2020 a rivolgere alle istituzioni del Paese e a tutti gli attori aventi responsabilità in materia un appello per l’avvio di una concreta iniziativa politica.


 

 

QuiTG Economia

Sondaggio

Rimini è ancora la Capitale europea del Turismo?

Iscriviti alla nostra mailing list




Banner
Banner

 

 

CSS Valido!

bnr_trib

Direttore Resposabile Marco Valeriani

Credits-Webmaster

SiteMap