fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Donne sull'orlo di una crisi di nervi - Scacco alle rughette
Giovedì, Luglio 24, 2014
   
Carattere
Banner

Donne sull'orlo di una crisi di nervi - Scacco alle rughette

Marilia Reffi

Dopo un breve periodo di inattività legato ai molteplici impegni professionali, Marilia Reffi - designer sammarinese nonché attenta osservatrici dei principali fenomeni sociologici - torna alla sua graditissima collaborazione con quiriviera.com. Buona lettura con Eppure...

Eppure c’è un momento nel quale si passa (quasi) tutte. Prima o poi. Uno di quegli attimi cruciali nella vita in cui non avevi mai pensato di trovarti, ma che sapevi benissimo prima o poi sarebbe arrivato. Una scelta fondamentale, quasi. Un bivio che ti catapulterà su un altro versante emotivo e psicologico. Compierai un’azione per la quale continui a ripetere: non è da me! Abbandonerai le illusioni da ragazza, i sogni da adolescente e ti ritroverai ad entrare nella spregiudicata età adulta (magari un po’ in ritardo?).

Lui è lì. Un bel giovane uomo, sicuramente molto più giovane di te. Voce bassa,  aria distinta,  sicuro di sè. Immediatamente le parole si incanalano verso un argomento preciso; una tentazione iniziale, sospesa in un dialogo dapprima scherzoso, con allusioni tra i lserio e il faceto. Con tuoi dinieghi finto scandalizzati del tipo: “Non lo farei mai! Non sono quel tipo di donna!”. Ma sorrisi sornioni che invece accarezzano la fantasia che ti s'insinua nel cervello…

E nei giorni seguenti ci pensi, ci ripensi, ci pensi ancora. Tentenni. Dubiti. Tenti di compiere una spietata autoanalisi. Un esame di coscienza approfondito, indagando sulle  tue parti più buie. Da quando è sparito il mio  orgoglio? Quanto mi hanno influenzato (pur non accendendo la televisione) lo stereotipo femminile attuale, il gossip ricco di ammiccamenti di cupide ultracinquantenni o le disinibite protagoniste di Sex and the City?
A quel punto se fossi credente andresti anche a confessarti, cercando appigli, spiegazioni e soprattutto assoluzioni per quel qualcosa che ti si è piantato in testa e non riesci a rimuovere.

Tenti disperatamente di aggrapparti a tutti i proclami fatti, alle letture compiute, al tuo impegnato percorso culturale, alle lotte politiche generazionali (l’utero è mio e me lo gestisco io! Tremate tremate le streghe son tornate!)

Niente. Niente. Non serve a niente. Oramai è un tarlo che ti fa rabbrividire di curiosità e timore. Capisci che non c’è scampo. La decisione è stata presa dentro di te. Ora non manca che il salto.

E così, dopo brevi scambi  al telefono ti presenti davanti alla sua porta. Spaventata e curiosa.

Lui apre. Perfetto, compito, sorridente, rassicurante. Ti fa gentilmente accomodare. Tu siedi. Tesa come una ragazzina all’esame di terza media. Lui parla, suadente, competente, premuroso.

Ma tu non vuoi parole. Hai deciso. E’ un tuffo. Vuoi buttarti al più presto e smetterla con questa attesa che non fa che crescere l’ansia.

E allora impertinente quasi gridi: "Senti, smettila di parlare e inizia, sennò scappo via!".

Allora lui… ti indica il lettino e prende la siringa di acido ialuronico.

Così finalmente sono diventata un’iniziata alla via delle plastificazione progressiva o alla mummificazione anticipata.

Ma in fondo che ho fatto? Che devo rimproverarmi?

Sono entrata nella numerosa schiera di donne che come me cercano di alleviare i segni tangibili del tempo. Senza bugie o nascondigli però, senza reticenze o scuse pietose; non c’è niente di più triste che  cercare di nascondere l’evidenza. (Come se Keira Knightley si presentasse col seno di Pamela Anderson, dicendo che la causa è un mirato sovrallenamento dei pettorali voluto dal suo personal trainer)

Io vado liberamente, ostentatatamente fierissima della scomparsa delle mie rughette sul labbro superiore che non avevo mai sopportato! Che liberazione!

QuiTG Economia

Sondaggio

Rimini è ancora la Capitale europea del Turismo?

Iscriviti alla nostra mailing list




Banner
Banner

 

 

CSS Valido!

bnr_trib

Direttore Resposabile Marco Valeriani

Credits-Webmaster

SiteMap