fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Castel Sismondo - Apre la mostra Parigi. Gli anni meravigliosi
Domenica, Settembre 21, 2014
   
Carattere
Banner

Castel Sismondo - Apre la mostra Parigi. Gli anni meravigliosi

Si apre sabato 23 ottobre con una grande festa la nuova esposizione a Castel Sismondo. Parigi. Gli anni meravigliosi mette in mostra 105 opere tra dipinti, sculture, fotografie d’epoca e incisioni.

Un’esplosione di arte che segue un preciso filo conduttore, come recita il sottotitolo della mostra: Impressionismo contro Salon.

Le opere esposte risalgono infatti alla seconda metà del 1800, quando a Parigi la pittura accademica del Salon cominciava ad arretrare di fronte all’avanzata dell’Impressionismo. Un cambiamento che a Castel Sismondo è visibile anche con confronti diretti, dato che vi sono in mostra opere che hanno lo stesso soggetto ma sono state realizzate in modo completamente diverso.

Da una parte la pittura aulica, classica di Ingres, Cabanel, Corot e di tanti altri rappresentanti del Salon e, dall’altra, lo stile fresco e innovativo di Monet, Manet, Pissarro, Sisley, Bazille, Renoir e dei tanti impressionisti che hanno segnato il loro tempo e hanno modificato la pittura delle epoche successive.

Marco Goldin, direttore di Linea d’ombra (la società che promuove la mostra insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini) ha creato un allestimento suggestivo e, ad esempio nella prima stanza al pian terreno del castello, ha riprodotto il tipico arredamento delle gallerie parigine di fine Ottocento.

L’entrata alla mostra avviene in una sala foderata di velluto rosato, con grandi tappeti sul pavimento e un enorme vaso bianco con una cascata di fiori colorati. «Nelle gallerie dell’epoca i visitatori altoborghesi dovevano ritrovare l’atmosfera delle loro abitazioni per sentirsi a casa, “abbassare le difese” e comprare i quadri esposti», spiega Goldin.

Di grande effetto anche l’allestimento all’ultimo piano del castello dove le pareti sono state coperte da gigantesche riproduzioni di foto dell’epoca e, sopra, sono appesi i quadri. Anche in queste sale si possono confrontare le grandi tele degli artisti del Salon che raffigurano paesaggi statici, quasi senza vita, con i vivaci villaggi colorati dipinti dagli impressionisti su tele di piccole dimensioni.

Nella mostra Parigi. Gli anni meravigliosi sono esposte anche una quindicina di incisioni di Charles-François Daubigny. Le opere sono state realizzate nel 1862 dall’artista parigino sul suo studio galleggiante, il Botin, un’imbarcazione su cui Daubigny aveva trasferito il suo atelier e con cui navigava sulla Senna, dando impulso alla pittura en plein air che tanto avrebbe significato per l’Impressionismo.

Una piccola sezione della mostra ospita alcune opere di Auguste Rodin, lo scultore a cui sarà dedicata la mostra a Castel Sismondo il prossimo anno (da ottobre 2011 a marzo 2012).

Come dicevamo, per l’apertura della mostra Parigi. Gli anni meravigliosi, con la collaborazione di Confcommercio di Rimini, Apt dell’Emilia Romagna e Comune di Rimini, Goldin ha organizzato una festa di sette ore, dalle 17 a mezzanotte di sabato 23 ottobre. In questa prima giornata di apertura, l’orario delle mostre sarà ininterrottamente dalle 9 del mattino fino alle 2 della notte. Dalle ore 17, e fino alle 2 della notte, il biglietto di ingresso sarà ridotto per tutti a 8 euro e il catalogo avrà un sconto del 10% sul prezzo di copertina.

Il programma prevede la presentazione del libro di Antonio Caprarica C’era una volta in Italia. Un inviato davvero speciale nell’Italia del 1861, i concerti di Tosca, Antonella Ruggiero, del Quartetto Desueto con Andrea Mingardi e di altri musicisti. Previsto anche l’omaggio al poeta viserbese Elio Pagliarani con le letture di Carla Chiarelli accompagnata dalla fisarmonica di Renzo Ruggieri.

Come in ogni festa che si rispetti, sarà allestito, a cura della Confcommercio, un goloso buffet con prodotti del territorio, mentre i negozi del centro di Rimini saranno aperti durante la serata e anche nella successiva domenica 24 ottobre. Sempre in collaborazione con Confcommercio, ai visitatori della mostra sarà distribuita la Rimini Art Card che dà diritto a sconti in negozi, bar, hotel e ristoranti che aderiscono all’iniziativa.

La mostra Parigi. Gli anni meravigliosi rimane aperta sino al 27 marzo 2011. Tutte le info su: www.lineadombra.it

QuiTG Economia

Sondaggio

Rimini è ancora la Capitale europea del Turismo?

Iscriviti alla nostra mailing list




Banner
Banner

 

 

CSS Valido!

bnr_trib

Direttore Resposabile Marco Valeriani

Credits-Webmaster

SiteMap