fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Calcio Serie D - Il Real cede anche alla Civitanovese (2-0)
Mercoledì, Luglio 30, 2014
   
Carattere
Banner

Calcio Serie D - Il Real cede anche alla Civitanovese (2-0)

 

Una domenica da dimenticare per il Rimini di Luca D'Angelo. Davanti al pubblico amico nei novanta minuti contro la Recanatese i biancorossi hanno messo in tasca un punto amaro. In vantaggio dopo appena due giri di lancette grazie ad un autogol di Commitante, i riminesi nel finale della prima frazione hanno urlato contro il direttore di gara reo di aver concesso un rigore più che generoso alla formazione ospite per un presunto contatto fra il numero uno del Rimini Scuffia e l'attaccante Moretti. Nella ripresa i biancorossi hanno spinto sull'acceleratore, ma senza riuscire a superare il portiere avversario viste anche le difficoltà presentate da un terreno di gioco in pessime condizioni. Un punticino pesantissimo, invece, l'ha messo in tasca il Santarcangelo sul campo del Teramo (0-0 il finale). I gialloblù di Beppe Angelini in terra abruzzese, proprio negli ultimi minuti, hanno anche avuto l'occasione di mettere in tasca tutta la posta con un'occasione capitata sui piedi di Traini. Seconda sconfitta consecutiva per il Real Rimini sul campo della Civitanovese (2-0 il finale). I biancorossi di Iacobelli sono capitolati nella prima mezz'ora senza poi nemmeno riuscire a segnare il gol della bandiera nella ripresa.

INTERVISTE

“Su quel terreno non si poteva giocare”. L'allenatore del Rimini Luca D'Angelo è più che amareggiato per quell'occasione persa dai biancorossi nel match contro la Recanatese. “Il rigore? E' stata una decisione assurda, ma anche l'arbitro può sbagliare. Non è accettabile, invece, l'atteggiamento del direttore di gara quando ha voluto continuare una partita che evidentemente non si poteva più giocare su quel terreno fangoso”. Poi c'è l'analisi del match. “Nonostante tutto abbiamo creato moltissimo senza concedere praticamente nulla ai nostri avversari. Non l'abbiamo buttata dentro, è vero, ma avremmo sicuramente meritato di vincere quella gara”. Nonostante la sconfitta sul campo della Civitanovese, il mister del Real Rimini Agostino Iacobelli cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno: “Rispetto a domenica abbiamo fatto meglio, c'è stato più equilibrio, anche grazie al rientro di Di Giulio. Non abbiamo nemmeno preso certe ripartenze. Nel primo quarto d'ora abbiamo tenuto bene il campo, giocando però troppo in orizzontale. Il rigore? Penso ci fosse. Il raddoppio invece è venuto su un infortunio. Nel finale potevamo riaprire la partita con la prima occasione di Granito, ma è andata così. La nota positiva è che nella ripresa non abbiamo concesso più nulla. In termini di obiettivi dico solo di ragionare una partita alla volta e poi tireremo le somme”.


QuiTG Economia

Sondaggio

Rimini è ancora la Capitale europea del Turismo?

Iscriviti alla nostra mailing list




Banner
Banner

 

 

CSS Valido!

bnr_trib

Direttore Resposabile Marco Valeriani

Credits-Webmaster

SiteMap