fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Calcio Serie D - Teramo battuto, Rimini avanti tutta
Mercoledì, Novembre 26, 2014
   
Carattere
Banner

Calcio Serie D - Teramo battuto, Rimini avanti tutta

IL RIMINI VINCE IL BIG MATCH COL TERAMO

Riscatto. Il Rimini vince il big match in casa del Teramo e resta in corsa per la vittoria del campionato (1-2 il finale). I novanta minuti al Piano d'Accio non sono entusiasmanti. La posta in palio è troppo alta e soprattutto nel primo tempo la gara resta in perfetto equilibrio con pochissime occasioni da una parte e dall'altra. Nella ripresa, dopo appena otto minuti, i biancorossi di D'Angelo (nella foto) passano in vantaggio con una conclusione dal centro dell'area di Gasperoni. Il gol cambia gli equilibri e il Teramo è costretto a spingere sull'acceleratore, ma mai creando seri problemi alla porta difesa da Pazzini. Nel finale il Rimini trova anche il gol del raddoppio e questa volta è Sari a far la felicità dei biancorossi da pochi passi con il pallone che sbatte sul palo, prima di finire alle spalle di Farò. Soltanto nei minuti di recupero i teramani accorciano le distanze con Gabrieli, ma quando ormai è troppo tardi per rimettere in piedi il match. La corsa del Santarcangelo non si ferma al 'Romeo Neri' nei novanta minuti contro il Real Rimini (1-2). Biancorossi di casa in vantaggio nei minuti finali della prima frazione con la rete realizzata da Bettini. Poi nella ripresa succede un po' di tutto. Il Real resta in dieci per l'espulsione (rosso diretto) di Pica e in tre minuti i gialloblù riescono a ribaltare il risultato grazie alla doppietta di Ambrosini, proprio nei minuti finali.

SPOGLIATOI

La vittoria in casa del Teramo è di quelle che pesano e Luca D'Angelo lo sa benissimo. “Anche in questa occasione – spiega l'allenatore del Rimini – abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo. Stringendo i denti nei momenti più difficili abbiamo messo in tasca tre punti pesanti contro un avversario di grande valore e che non scopriamo in questa occasione. Poi il gol di Gasperoni ha cambiato le carte in tavola e quello di Sari nel finale, in pratica, ha chiuso i giochi. Noi alla vittoria di questo campionato ci crediamo eccome e faremo di tutto, da qui alla fine, per raggiungere il primo posto attualmente occupato dal Santarcangelo”. A proposito di Santarcangelo, Beppe Angelini si gode il primato. “Abbiamo sempre cercato di giocare la nostra partita e alla fine siamo stati premiati con la doppietta di Ambrosini che ci ha regalato i tre punti”. Sicuramente meno soddisfatto è Maurizio Neri. “Non avremmo meritato di perdere questa partita – spiega il tecnico del Real -. Voglio rivedere l'episodio dell'espulsione di Pica, in una partita così importante e così nervosa ci voleva qualcosa di importante per mandare via un giocatore in anticipo. In inferiorità numerica ci siamo solo difesi, pur rimanendo ordinati. D'altra parte ci sarà un motivo se loro sono la capolista. In undici per parte non si è visto alcun divario, anzi abbiamo avuto anche un paio di occasioni per segnare il 2-0”.

RIMINI, SUL CAMPO DEL MIGLIANICO SOLO UN PUNTICINO

Un punto tanta delusione. Sul campo del Miglianico il Rimini ha messo in tasca soltanto un punticino allontanandosi dalla vetta della classifica (1-1 il finale). Sul sintetico degli abruzzesi per i biancorossi di D'Angelo la vita non è facile, ma la partenza del Rimini è comunque buona. Il Rimini ci prova con qualche conclusione da lontano di Baldazzi, ma è il Miglianico proprio negli ultimi minuti della prima frazione a portarsi in vantaggio con De Leonardis. Un gol che gela i romagnoli: nei primi minuti della ripresa i biancorossi rischiano addirittura di finire sotto ancor più pesantemente. Nella seconda parte, però, il Rimini riesce a pareggiare almeno il conto con Evangelisti dal dischetto sfiorando pure l successo con le conclusioni velenose di Zanigni e Buonocunto. Non ha invece perso le staffe e la vetta della classifica il Santarcangelo che ha avuto vita facile al 'Mazzola' contro il Cesenatico (3-0). Un derby che i gialloblù hanno messo al sicuro già nella prima frazione con le reti di Tonelli e Radoi. Poi nella ripresa a chiudere il conto ci pensa Ambrosini. Nulla da fare, invece, per il Real Rimini al 'Neri' contro l'Atessa Val di Sangro (0-1 il finale). Una sconfitta che, in pratica, rende davvero difficile la corsa dei biancorossi verso la zona playoff.

SPOGLIATOI

“Volevamo vincere questa gara a tutti i costi, ma non ci siamo riusciti”. L'amarezza di Luca D'Angelo è evidente dopo il pareggio sul campo del Miglianico. “Su un campo sul quale è veramente difficile giocare, ci avevamo messo, almeno in avvio, la determinazione giusta. Poi il gol degli abruzzesi ci ha un po' sbarrato la strada, ma non abbiamo comunque mai smesso di crederci. Fino al pareggio, ma anche dopo viste le occasioni che siamo riusciti a creare. Il campionato non finisce certo oggi, ma è chiaro che adesso diventa determinante la sfida contro il Teramo”. Angelini applaude il suo Santarcangelo. “Abbiamo giocato una buona gara riuscendo a sbloccare quasi subito il risultato e questo chiaramente ci ha reso la vita più facile". "Guardiamo gara dopo gara e non pensiamo affatto di aver già vinto questo campionato, anzi direi che la strada è ancora decisamente lunga”. Maurizio Neri sa benissimo che il suo Real Rimini ha perso un'occasione importante. “Non avremmo meritato di perdere questa partita, soprattutto per come l'abbiamo interpretata. Sulla prima ingenuità poi siamo stati puniti. Nel secondo tempo siamo rimasti concentrati ma non si è praticamente più giocato. Se l'arbitro avesse usato il giallo col primo giocatore che ha simulato ci saremmo risparmiati tante sceneggiate, invece questi si tenevano le caviglie per una spinta sul petto e la cosa è andata avanti impunemente. Non posso generalizzare, ma qualcuno ha veramente esagerato. Dicono che la D è questa? Non credo”.

QuiTG Economia

Sondaggio

Rimini è ancora la Capitale europea del Turismo?

Iscriviti alla nostra mailing list




Banner
Banner

 

 

CSS Valido!

bnr_trib

Direttore Resposabile Marco Valeriani

Credits-Webmaster

SiteMap