fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Lo spazio dedicato alla Psicologia - Crisi economica e disagio psicologico
Sabato, Agosto 30, 2014
   
Carattere
Banner

Lo spazio dedicato alla Psicologia - Crisi economica e disagio psicologico

Da oggi quiriviera.com si arricchisce di un'altra prestigiosa collaborazione. Ogni 15 giorni la dottoressa Eleonora Agostini (nella foto), psicologa, affronterà alcuni temi d'interesse comune. Il nostro sito cresce ogni giorno di più, segno della bontà dell'iniziativa editoriale. Buona lettura.

La crisi economica globale, di cui si discute pressoché quotidianamente ormai da tempo, può incidere negativamente sul benessere psicologico delle persone, influenzandone l’umore, la stabilità emotiva, la sfera relazionale e affettiva e comportando un complessivo peggioramento della qualità della vita. La mancanza di prospettive economiche e occupazionali predispone allo sviluppo di varie forme di disagio emotivo, oppure all’aggravamento di forme di disagio già in atto. La mancanza di prospettiva occupazionale concreta per un giovane, così come la forzata inattività per chi ha perduto la sua occupazione e si trova alle prese con una difficoltosa ricollocazione nel mercato del lavoro, sono situazioni vissute da molte persone, che possono comportare reazioni quali ansia, rabbia, frustrazione, umore instabile, la percezione di mancanza di controllo su di sé, sulla propria vita e sul proprio futuro, nonché un abbassamento del livello di autostima. Negli anni ‘70 lo psicologo americano Albert Bandura ha introdotto il concetto di autoefficacia (self efficacy), cioè quel  sistema di credenze che sostiene e guida l’azione, influenzando significativamente i processi motivazionali e di pensiero dell’individuo. Il modo in cui valutiamo la nostra capacità di far fronte ad una situazione (cioè, in concreto, ciò che ci permette di dire “posso farcela” o meno) influenza l’apprendimento di nuove soluzioni e le future possibilità di prestazione. Di fronte alle difficoltà, le persone che hanno dubbi riguardo alle proprie capacità diminuiscono i loro sforzi o abbandonano l’attività, mentre coloro che dispongono di un maggior senso di efficacia personale si impegnano maggiormente per raggiungere l’obiettivo prefissato.

Un ruolo importante nella determinazione di stati emotivi negativi è giocato dai pensieri disfunzionali, che dipendono da convinzioni e interpretazioni della realtà in vario grado distorte. Secondo lo psicoterapeuta americano Albert Ellis, il modo in cui una persona si sente emotivamente dipende un buona parte dal suo modo di pensare: se una persona prova una sofferenza emotiva così forte da non poter agire, è perché prevalgono i pensieri disfunzionali che possono essere identificati e convertiti in un modo di pensare più razionale e utile. Il disagio emotivo può essere determinato, è vero, da cause molteplici, ma il suo mantenimento dipende dal modo in cui la persona è abituata a pensare, perciò è possibile ridurre la sofferenza emotiva modificando le proprie modalità di pensiero.

Un vissuto di stress, frustrazione o di insoddisfazione può indurre le persone a credere di non avere alcun potere nella determinazione di sé e della propria vita; a questo proposito si può parlare di impotenza appresa, concetto nato dagli studi di laboratorio effettuati dallo psicologo americano Martin Seligman sul comportamento animale e utilizzato per spiegare i processi cognitivi in atto nella depressione. Seligman estese i risultati delle sue ricerche agli esseri umani, affermando che le persone possono apprendere una mancanza di controllo (impotenza) su ciò che accade loro in determinate situazioni e una pressoché totale mancanza di fiducia circa la possibilità di essere padrone delle proprie vite. Il sentimento di impotenza appresa produce conseguenze a livello cognitivo, emozionale e motivazionale, può a sua volta incidere sull’autostima e predisporre a disturbi di tipo depressivo.

Allora, le modalità di reazione dell’individuo possono essere differenti: ci si può abbandonare passivamente al corso degli eventi, nella convinzione di non poter fare nulla, oppure si può essere costruttori attivi di un’alternativa, si può gestire la situazione giorno per giorno per contrastare la preoccupazione e l’incertezza dovuta ad una situazione di crisi economica che, di fatto, non possiamo completamente controllare.

In conclusione l’incertezza, che è più in generale parte della vita, può essere gestita in modo efficace e non semplicemente subita, riappropriandosi di quel senso di autocontrollo  che contribuisce al benessere della persona. Vivere la situazione passivamente può comportare lo sviluppo disturbi psicosomatici, problematiche relazionali e disturbi della sfera sessuale, varie forme di dipendenza patologica (alcool, sostanze stupefacenti, ma anche gioco d’azzardo, internet ecc…), oltre che ansia e depressione, termini di uso molto comune ma che, clinicamente, rappresentano quadri molto complessi e differenziati che, se ignorati, possono aggravarsi e cronicizzarsi nel tempo.

In questo spazio dedicato alla psicologia mi ripropongo di approfondire queste (ed altre) tematiche sempre più diffuse e, a volte, sottovalutate, che possono minare a lungo termine il benessere psicologico, componente fondamentale di una buona qualità di vita.

 

Note biografiche

Dr.ssa Eleonora Agostini, psicologa clinica iscritta all’Albo degli Psicologi dell’Emilia Romagna, Socio Aderente AIAMC (Associazione Italiana di Analisi e Modificazione del Comportamento e Terapia Comportamentale e Cognitiva)

Si occupa di disturbi d’ansia (attacchi di panico, fobie Sociali e specifiche, disturbo ossessivo compulsivo, ansia generalizzata), depressione e disturbo bipolare, disturbi alimentari, disturbi sessuali, ansia per la salute e sostegno a pazienti oncologici a Rimini e a Bologna.

Per informazioni e contatti:

e-mail: agostini.eleonora@live.it

mobile: 347 0595908

QuiTG Economia

Sondaggio

Rimini è ancora la Capitale europea del Turismo?

Iscriviti alla nostra mailing list




Banner
Banner

 

 

CSS Valido!

bnr_trib

Direttore Resposabile Marco Valeriani

Credits-Webmaster

SiteMap